lunedì, giugno 15, 2009

Negli ultimi giorni, forse e probabilmente per colpa degli ormoni impazziti, mi trovo spesso a pensare ai vari posti dove ho vissuto, a tutte le cose che ho fatto e tutti gli ostacoli che mi si sono presentati.
Una cosa che ancora mi fa soffrire tanto è il pensare all'anno trascorso in Inghilterra.
Non mi capacito del fatto che siamo state le uniche persone (ai miei occhi) a non essere capaci di apprezzare la vita lì. Ripenso ad Hatfield con terrore. Penso che se mai dovessi tornare nei "dintorni" di Londra andrei ovunque fuorchè dove siamo stati.
Ma perchè?
Eppure ho visto tanta gente che riesce benissimo a vivere bene lì, ad essere felice....che ne so.
A me viene solo il buio nel cuore.
Nonostante nella mia immaginazione Londra resta ancora un sogno, la paura di ritrovarmi con un lavoro che non mi dà abbastanza soldi, una casa dove si vive con difficoltà e soprattutto con il tuo compagno infelice, mi fa stare male...fisicamente male.
E adesso che il futuro è un incognita ancora più grande mi chiedo se riusciremo ad evitare di ricadere nelle stesse situazioni del passato. Se riusciremo finalmente ad avanzare una volta per tutte. Se finalmente capirò che cosa voglio e che cosa devo fare per ottenerlo.
E' arrivato il momento di non lasciarsi trasportare più da una corrente qualunque....
Ce la farò?

2 Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto...

Risposta in se stessi. Sempre fare ciò che la tua mano è in linea con ciò che si sente.
Essere felice o infelice dipende solo su se stessi.
Dovremo essere ...

7:02 PM  
Blogger Scudy&Kimboz ha detto...

Di certo non torneremo mai indietro.
Non nei luoghi fisici, ma nelle scelte sbagliate.
Dovunque andremo, anche fossimo ad Hatfield, saremo felici.

Promesso
K

12:23 PM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page